Impariamo a conoscerla…i pedali

Amici cinghiali, vi ricordate quando tempo fa vi parlai del deragliatore? Ecco, oggi vi vorrei parlare dei pedali. E riparto dai pedali perchè sono uno di quei benefici che ho apprezzato maggiormente quando decisi di passare da quelli flat a quelli a sgancio rapido. Vediamo molto brevemente di cosa si tratta.

I pedali “flat” hanno artigli che impediscono lo scivolamento del piede, ovvero denti in acciaio sulla superifice del pedale che aiutano ad aumentare il grip della scarpa. Essi vengono scelti principalmente dai riders che si danno al downhill o al freeride, perchè consentono di mettere il piede a terra in alcune curve e non lo tengono agganciato in caso diu cadute che potrebbero, alle alte velocità, essere molto pericolose.


I pedali a sgancio rapido, detti anche clipless, sono molto diffusi, soprattutto tra i bikers che praticano cross country, perchè consentono una pedalata più efficace: infatti vengono allo stesso tempo spinti e tirati verso l’alto, assicurando anche una presa più sicura del piede. E penso che sia questo uno dei vantaggi più evidenti di questo tipo di pedali, che ti dà una maggiore sicurezza quando percorri una discesa, dandoti la sensazione di essere un tutt’uno con la bici, ed evitare, anche in salita, di “perdere” il passo e darti il pedale sullo stinco! I pedali a sgancio rapido sono noti anche come SPD (Shimano Pedaling Dynamics) dal nome del sistema ideato da Shimano che per primo li ha introdotti nel 1990. Consistono in un asse con cuscinetto a rulli, a sefra o di tipo industriale. L’aggancio avviene automaticamente premendo il piede sul pedale, mentre per lo sgancio è necessario ruotare lateralmente il tallone. A differenza dei pedali da strada, gli SPD possono essere utilizzati su ambo i lati, offrendo una possibilità in più di aggancio nel caso il fango o la terra blocchino la molla del pedale stesso. Naturalmente all’inizio potrete incontrare qualche difficoltà ad utilizzare i clipless. In vostro aiuto, ecco le viti di serraggio del pedale, che agiscono sulla durezza della molla di ritenzione e permettono uno sgancio più o meno rapido del vostro piede. E vi assicuro che ho imparato da poco a sganciarli “bene”, pena molte cadute ignoranti, da fermo, da un lato.

 

I materiali più diffusi per la realizzazione dei pedali sono la plastica , la resina indurita , l’alluminio e il magnesio o la fibra di carbonio.

Spero di aver chiarito almeno un poco le idee…

Ciao a tutti!