Fitbit Flex: il praccialetto per il tuo allenamento

Buongiorno amici cinghiali! Oggi mi rivolgo a tutti quei cinghiali geek o nerd che ci seguono, o più semplicemente agli amanti della tecnologia legata al fitness 🙂 Quello di cui vi voglio parlare è Fitbit Flex Si tratta di un bracciale in grado di interagire con iOS e Android tramite chip bluetooth 4.0 integrato che permette di monitorare la propria attività sportiva e il raggiungimento del proprio obbiettivo mediante un semplice schermo composto da 4 led. I dati memorizzati sono successivamente trasmessi all’applicazione disponibile per iOS e per alcuni dispositivi Android,  fornendo all’utente info come numero dei passi effettuati, calorie bruciate e molto altro. Caratteristica molto curiosa è l‘analisi della qualità del proprio sonno, altre funzionalità sono invece la comoda sveglia a vibrazione e l’altimetro integrato. Personalmente trovo anche che nella sua semplicità estetica sia decisamente accattivante, voi cosa ne...
In giappone il parking bike sotterraneo

In giappone il parking bike sotterraneo

In un mondo pieno di biciclette il problema del parcheggio sarebbe assicurato. In un mondo di ladri qualche furto ci sarebbe… Fermi, fermi ! Immaginiamo ora di arrivare con la nostra bella bicicletta al parcheggio, passare la nostra tessera su un sensore e una macchina preleva la nostra amata biga, la ingoia e la fa sparire sottoterra, assieme a tante altre. Noi ci allontaniamo per fare le nostre commissioni. Di ritorno, estraiamo la tessera, la passiamo sul sensore e pochi istanti dopo il sistema ci restituisce la nostra due ruote. Figo eh? In giappone l’han fatto!...

La moto-bicicletta da DH di Honda

Buongiorno! Ennesima ricerca di curiosità in rete e cosa mi salta fuori? Notizia datata (del 2010) ma curiosa: la bicicletta da DH con tecnologia da moto by Honda. Labici è un prototipo creato per i corridori di Honda e mischia le tecnologie delle moto da cross 8ad esempio il cambio inscatolato) a quello delle mountainbike da downhill. Forse ai più non piacerà, io onestamente lo trovo un bell’esercizio di stile e non si sa mai che da questi “esperimenti” non salti fuori qualcosa che migliori ulteriormente il nostro amato sport!...