LA CURA DEI SENTIERI

LA CURA DEI SENTIERI

CIAO RAGAZZI sono Doc, appassionato biellese di bici soprattutto per quel che riguarda il settore gravity, cioè allmountain e discesa…..volevo parlarvi oggi di una cosa che a volte un pò tutti trascuriamo: la manutenzione e creazioni di sentieri….a tutti noi piace girare sui sentieri ma non troviamo mai il tempo di dargli una pulita o una piccola sistemata…..eppure siamo veramente tanti a girare…..basterebbe un paio di volte all’anno prendersi un pomeriggio e invece di girare in bici fare un pò di manutenzioni ai sentieri così da poter girare con maggior soddisfazione la volta seguente…..se tutti facessimo la nostra parte potremmo godere in pieno di tutto il ben di Dio che ci circonda…..non serve molto: un rastrello e un seghetto portatile…poi se ci sono degli interventi più importanti da fare si può farsi prestare da qualche amico l’occorrente…..naturalmente sempre con il rispetto per il bosco dove si lavora…..senza quindi togliere piante senza motivo …..e per rendere meno noiosa la cosa andare con degli amici o famigliari (come ho fatto io “arruolando” mia moglie e mia figlia ….) così il lavoro và avanti più velocemente……e quando, qualche giorno dopo, passerete sul sentiero da voi pulito sentirete che soddisfazione vi riempirà il cuore……vi lascio con un filmato di un amico, Luca”PIGIAMA” Beani ottimo videomaker e freerider, che a me pare davvero poetico…..buona...
[report] Superenduro Sprint 2 – Pogno (NO)

[report] Superenduro Sprint 2 – Pogno (NO)

Si è svolta ieri a Pogno (NO) la quarta edizione dell’Enduro dei Gufi, seconda tappa del circuito Sprint del campionato Superenduro. Più di 300 atleti si sono dati battaglia sui sentieri di uno degli spot più amati dai bikers di Piemonte e Lombardia. I Gufi hanno preparato per l’occasione due nuove prove speciali, che si sono affiancate all’ormai storico “Canalon”: la PS1, che si snoda lungo il monte di Prerro, in un’alternanza di tratti flow e passaggi tecnici; la PS2, con un breve trasferimento e termine a San Maurizio d’Opaglio, caratterizzata anch’essa da un buon mix di guida e scorrevolezza e con un panorama mozzafiato sul lago d’Orta. Unico neo, la maledizione del meteo, che incombe in questa stagione sul circuito Sprint. Come già accaduto a Coggiola a fine marzo, infatti, è stata la pioggia a farla da padrona, cadendo incessantemente durante tutta la notte di sabato e, dopo aver concesso una tregua, a partire dalle 15 circa di domenica. Questo non ha fermato, però, i bikers che, muniti di gomme da fango, non si sono arresi alle condizioni avverse, inclusi i problemi fisici che hanno colpito alcuni atleti, presentatisi febbricitanti alla partenza. Molti grandi assenti: Manuel Ducci e Valentina Macheda, impegnati con il team Life Cycle, a Punta Ala (GR), nella preparazione della prima tappa dell’Enduro World Series, ma anche Andrea Bruno (Transition Ready2Ride), ed Alex Lupato con tutto il team FRM. Quasi scontato dire che è stato Davide Sottocornola (Cicobikes DSB) ad aggiudicarsi la vittoria assoluta in quella che, da sempre, è la gara di casa, seguito da Vittorio Gambirasio (GT 360 Degrees) e Matteo Raimondi (Cicobikes...
Tramontane Cycle’s – La bici in carbonio per il tuo bimbo

Tramontane Cycle’s – La bici in carbonio per il tuo bimbo

Viene l’età in cui lo sterrato fa il suo richiamo, forte e cogente. Viene il momento di montare le ruote tassellate e i freni a disco. Viene il momento di un mezzo in carbonio… Ma quanti anni ha tuo figlio? 3… Nessun problema, ci pensa Tramontane Cycle con la sua Mini Frenzie !! Ruote da 16 e 20 pollici, single speed e la possibilità di avere dei cambi usando un deragliatore interno (DISA). Figo, eh...
Cinghiali: occhio alle truffe on line!

Cinghiali: occhio alle truffe on line!

Amici cinghiali occhio alle truffe delle vendite on line! Ve lo segnalo perché ne sono venuto personalmente a conoscenza, ma non sono incappato nella truffa! Veniamo ai fatti: volevo vendere un componente bike on line ed ho inserito l’annuncio sui siti dedicati. Dopo poco tempo, mi giunge una mail di un possibile acquirente, persona nientemeno in procinto di andare a lavorare in Costa d’Avorio, ma comunque interessato al prodotto. Incuriosito della faccenda, ma sempre sull’attenti, ho proseguito la comunicazione. Ecco quanto scriveva: (Premetto che in vendita avevo messo un telaio) Prima mail: (spedita apparentemente dall’Italia, da un italiano) La bicicletta è disponibile??? Io rispondo affermativamente. Seconda mail: Buongiorno signore, Accuso buono ricevuta del vostro maglio, sono interessato perfettamente alla vostra bicicletta ma sono nell’impossibilità di venire a vedere la bicicletta, sono una donna di affare e sono in questo momento dunque in quota di avorio per un affare personale per 4 anni ho proprio bisogno di questa bicicletta, volete anche mi date io il prezzo finale. Bene a voi Terza mail: Ciao Signore, Bene, ho ricevuto il tuo messaggio, dato che io lavoro troppo al momento posso solo affido la rimozione della bicicletta per una società di passate e anche con riguardo al pagamento della vettura mi piacerebbe che tu mi ha fatto inviare i tuoi dati bancari quindi dare ordine alla mia banca per trasferire la somma concordata in acconto e una volta che hai ricevuto i soldi sul tuo conto l’agente di inoltro vi contatteranno per il recupero della bicicletta si. Buon per voi Quarta mail: Buongiorno signore, Ho ricevuto il vostro messaggio ed anche dirvi che in ciò che...