Giuseppe Sartorelli – Tour del Monte Bianco

Giuseppe Sartorelli – Tour del Monte Bianco

Il Tour del Monte Bianco in bici ?? Eh si… A quanti piacerebbe fare un’avventura così ? A molti vedo… beh, oggi ce la sentiamo raccontare da Giuseppe Sartorelli ! Come prima cosa ti chiedere di presentarti ai nostri amici cinghiali, chi sei e cosa fai nella vita? Sono un ragazzo di 30 anni, ho studiato ingegneria gestionale e lavoro in un grosso negozio sportivo nel reparto montagna&outdoor. Sei un biker, questo risulta chiaro, ma di che tipo? E quando hai iniziato? Sono prima di tutto un escursionista, e molto spesso prediligo la bici nelle mie escursioni..ma cerco di dare spazio anche al trail running e all’arrampicata. Non amo le competizioni fine a sé stesse, ma mi dedico principalmente a escursioni intese come avventure in luoghi che mi attraggono, e che hanno sempre emozioni da regalarmi..Non intendo lo sport come una competizione basata solo su un risultato..piuttosto come un’esperienza di confronto personale, fatica, soddisfazione, benessere fisico e psicologico, e miglioramento continuo delle proprie capacità. Insomma intendo lo sport come uno “stile di vita”. Sono un amante dell’endurance in tutte le sue forme, dell’all mountain e del freeride. Ho iniziato da bambino, all’età di 13-14 anni, quando trascorrevo alcuni mesi in Austria con la mia famiglia, e da allora la passione è cresciuta esponenzialmente anno dopo anno… Che bici hai? E quanto tempo ci passi in sella? Attualmente ho una Yeti SB95, una bici da all mountain. Mi alleno circa 3 volte alla settimana a seconda del tempo a disposizione, circa 15 ore a settimana, ma nel periodo estivo il tempo in sella raddoppia! Affianco la bici alla palestra e alla...
CRC Bring the noise!!!!

CRC Bring the noise!!!!

Buomgiorno amici! Probabilmente a tutti voi è noto CRC, ovvero chain reaction cycles, forse il più grande negozio online per quel che riguarda biciclette ed accessori. Ma oggi non voglio parlarvi del suo ruolo di ammazza negozi fisici, bensì di un servizio aggiunto tanto inutile quanto meritevole 🙂 Ovviamente di cazzata si tratta raccontandovela io, ma davvero merita! Forse non sutti sanno che su market di applicazioni per smartphone del robottino, sia su quello per la mela morsicata, esiste un’app di questo colosso delle vendite online. E cosa fa questa applicazione? Permette di acquistare dal sito? Permette di monitorare i propri ordini? Permette forse di accedere a offerte limitate e super vantaggiose? No, nulla di questo: semplicemente troverete una serie di pulsantoni che una volta premuti andranno a riprodurre tutti i suoni fastidiosi (e per questo da noi apprezzati) che normalmente si “ascoltano” sui campi di gara. Io l’ho scaricata ovviamente, e devo dirvi che ne sono entusiasta 😀...

Rising from the ashes

Amici cinghiali buongiorno. Un documentario unico: passione, forza di volontà, voglia di riscatto e voglia di farcela del Team Rwanda: Boyer, il primo americano a partecipare al Tour de France, è l’artefice dell’incredibile ascesa sportiva del Team Rwanda: nel poverissimo paese africano, sconvolto dal terribile genocidio perpetrato nel 1994 dalla tribù degli Hutu sui Tutsi (perseguitati dopo la partenza dei colonizzatori belgi), alcuni sopravvissuti alla mattanza decidono di imbracciare una bici per dar vita alle loro speranze di rinascita collettiva. Adrien Niyonshuti e i suoi compagni beneficieranno così dell’aiuto di un ex campione, in cerca di riscatto dopo il carcere. L’abnegazione e la forza d’animo permetterà ai giovani corridori di scalare rapidamente la montagna delle due ruote: dalle corse più modeste alle prime gare ufficiali in Sudafrica, fino allo sbarco negli Stati Uniti e la partecipazione alle competizioni su strada. A voi la visione del...