Bik(H)er Vs Erby

Bik(H)er Vs Erby

Amici cinghiali buongiorno. In realtà il titolo è sbagliato: non è stato sicuramente uno scontro tra me (Erby) e loro (le Bik(h)er), ma mi piaceva così e stop. Dunque, ci siamo conosciuti in quel di Finale alla 24h, hanno sostenuto la nostra campagna per #freemafi, e sono delle pazze scatenate. Potrebbe bastare, ma c’è di più. In sintesi è andata proprio così: io sono Erby (E), loro sono Gaia (G), Dani (D) e Federica (F), meglio note come Bik(h)er. E: Ciao Gaia! Ciao Dani! Ciao Fede! Siamo al bar…ok? Quindi: cosa ordinate? G: Io sono astemia, ve lo dico E: Non ci crede nessuno! D: cannolo e cappuccio!!! D: È mattina devo ancora fare colazione!!!! D: Giuro è vero… Non beve G: E sono anche vegetariana, una sfigata completa! G: Comunque vada per cornetto alla nutella ed estathe al limone E: Alla terza che scrivi, sei fuori dal gruppo! E: Partiamo dalla fine: cioè da finale. Alla 24 h per: vincere, partecipare, cazzeggiare E: Cosa vi è piaciuto (a parte noi)? Iscrizione come Bik(h)er: ovvero? Chi l’ha scelto? G: Io per partecipare, sono una pessima pedalatrice e sinceramente non amo questo tipo di percorsi. Era una sfida personale e un modo per far capire alle mie socie che quando facciamo le cose insieme, poco importano le preferenze personali. G: L’idea è stata della Fede, che ha partecipato lo scorso anno e ha voluto coinvolgere il gruppo per questa edizione D: Organizziamo cose per le altre ragazze ma poche cose per noi..!! Per stare insieme noi 3! D: Io avrei voluto fare più giri: il prossimo anno!! D: Come vedi (e...
Alone (@ canalone)

Alone (@ canalone)

Sabato. C’è stato il consueto giro di messaggi, ma qualcuno è in montagna, quancuno non può, qualcuno può la mattina. Io posso al pomeriggio. La bici nuova è stata solamente “assaggiata” in un breve giro xc con Alby due settimane prima. La voglia di provarla seriamente c’è, Pogno e i suoi percorsi per me son più da fare in compagnia, ma decido di andare lo stesso da solo, una bella prova sia in salita che in discesa, con molto tempo per stare “tra me e me”. Parto!   Inizia la salita, o meglio, il falsopiano iniziale. Già dai primi metri sembra non passarmi per niente…. Avrò sbagliato destinazione per un giro in solitaria? La salita che mi aspetta è lunghetta… Detta semplicemente…. Mi spaccherò i maroni? Proseguo e svolto, prendo la salita vera e meno trafficata. Passo discreto (per le mie capacità), temperatura fantastica: fresco ma sopportabile…. Niente male alla fine. Abituato ai miei fantastici bocia, il silenzio non so più cosa sia, e questa salita in solitaria inizio a godermela proprio. Penso, ragiono, mi rilasso. Il tempo inizia a passare e la salita non mi sembra più cosi noiosa… Proseguendo vedo qualcuno davanti a me che sta salendo, ma ho deciso di stare con me stesso, quindi rallento e mi faccio staccare. Fino a quando sono in cima. Gli altri bikers han scelto un’altra PS, quindi riesco a prepararmi da solo e sono pronto per partire. Discesa in solitaria, solo io, la mia bici, i rumori del mezzo e i pochi suoni del bosco in inverno. Mi sento bene, sono rilassato e appagato. Decido di fare la discesa tutta di...
Raida Come Mangi: la vera verità sul corso…

Raida Come Mangi: la vera verità sul corso…

Ok, dal corso sono passate oramai un paio di settimane. Ci ho pensato a lungo poi ho deciso: non posso stare zitto, devo parlare! Facile fare un articolo dicendo che le cose sono andate tutte per mil verso giusto. E’ giusto che la gente sappia! Ma andiamo per gradi. L’IDEA Contatto Jack, gli dico che vorrei organizzare un corso RCM in zona cinghiali, esattamente a Pogno e che lo vorrei molto guidato. Giro di mail e chiamate ed il corso su richiesta è organizzato. IL CORSO Giorno 1 Cosa dire: Jack arriva puntuale a Pogno, colazione tutti assieme e prima chiacchierata. Ci presenta i suoi obiettivi e come lei perseguiremo. Prima furgonata check delle bici e prima discesa a trenino, questa giusto per conoscersi con Jack che si alterna a noi per vederci tutti. Seconda discesa e si entra nel vivo! Ci segue, ci filma e nel mentre ci corregge gli errori. Prove di passaggi tecnici, curve e posizione in sella e via con altre discese, questo sia la mattina che il pomeriggio dopo pranzo. Giorno 2 Secondo giorno, si ripassa  quanto detto il primo giorno, proviamo altri passaggi e altri skills, pedaliamo e correggiamo. Poco campo scuola (come da noi richiesto) anche se presente (come è giusto che sia), tanto riding e tante correzioni. Alla sera tutti stanti ma tutti che inconsciamente ci accorgiamo di essere molto più sicuri e anche più veloci. CONCLUSIONI Corso Tutti soddisfatti, il corso è stato molto bello, ci siamo divertiti e abbiamo imparato molto. Se tiriamo le somme non possono che essere positive. Molto. Sicuramente una bellissima esperienza che sicuramente replicheremo… Se Jack ci...
NONCICLOCROSS 2015!!!

NONCICLOCROSS 2015!!!

Ciao Bikers oggi, ad un mese esatto dalla sua prima edizione, vi parlerò dell’ evento più divertente dell’ anno… la NONCICLOCROSS 2015!!! Il 13/12/2015 a Gravellona Toce (VB) avrà luogo la prima edizione della manifestazione ciclistica non agonistica NONCICLOCROSS.   L’ evento aperto a tutti i ciclisti, purchè divertenti, giocosi, gogliardici e simpatici si terrà presso l’ area sportiva del circolo IN ARIA, in località La Frana (raggiungibile comodamente in autostrada A26, uscita Gravellona Toce). Potrà essere utilizzata qualsiasi tipo di bici!!! (Non saranno ammesse bici cicloassistite, bici elettriche o bici a motore.)    In questa sede già da tempo ha sede il 360Gradi Bike Team, organizzatore dell’ evento assieme a gli amici di In Aria, club di volo in parapendio. Alcuni valorosi Uomini, a colpi di picco e pala…. hanno creato una bellissima e divertentissima Pista di MTB caratterizzata da dossi, buche, curve paraboliche e altre asperità che la rendono divertente e alla portata di tutti. All’ interno della pista il 13/12/2015 si correrà la NONCICLOCROSS, che avrà un percorso di circa 2500 mt, per lo più pianeggianti, tutti su sterrato. Il nome bizzarro deriva dal fatto che non è una gara vera e propria, ma una manifestazione non agonistica, anche se poi una volta partiti ogni partecipante tirerà fuori il Campione che è in Se. Immagginate che Figata!!!… partire tutti insieme (a seconda della categoria di appartenenza) e girare per circa un’ora in un percorso bellissimo e divertentissimo, sfidando gli amici e gli altri Bikers. (vince chi fa più giri! 🙂 ) Lo spirito della manifestazione è il DIVERTIMENTO, quindi ne vedremo di tutti i colori, considerando...

MonteRosa Bike!!!

MonteRosa Bike!!! Lonley Lonley Wildpigs Ciao Ragazzi, oggi vi porto in alta quota nello splendido comprensorio del MonteRosa Bike a cavallo tra il Piemonte e la Val d’Aosta. Partendo da Alagna Valsesia (VC) attraverso splendide valli e discese infinite, passando da Gressoney (AO) si arriva fino a Champoluc (AO). Lo scenario è quello delle valli alpine di alta quota, si parte dai 1000 mt di Alagna e si sale fino ai 3000 mt del Passo Salati, per poi scendere verso la Vallè. Strade Jeeppabili e sentieri pedonali solcano i pendii e le valli Walser che in inverno sono teatro del Monte Rosa SKI. Kilometri e Kilometri in sella alla bike, con tantissimo dislivello (in salita si va in seggiovia!!!) Venite a scoprire queste valli, rimarrete entusiasti. A voi il video della giornata solitaria ma bellissima. Buona Visione!!!!...
FLOW: FINALE LIGURE ON WHEELS

FLOW: FINALE LIGURE ON WHEELS

Ciao cinghiali! A Finale Ligure mancava solo una fiera per poter dire di “avere tutto quello di cui un bikers a bisogno”… E Quindi? E quindi se la sono inventata e ce la propongono!!! E per fare ancora più gola, quest’anno (anno zero) quando la propongono? Dal 2 al 5 Ottobre, ovvero durante la finale dell’Enduro World Series!!!! Noi cinghiali se riusciremo ci passeremo, se volete capirne di più qui di seguito il comunicato stampa! I grandi campioni, le aziende più prestigiose con le novità 2016, una location unica al mondo e migliaia di fan ad assistere alla gara Enduro più importante dell’anno: FLOW è la festa italiana della mountain bike Dal 2 al 5 Ottobre, il lungo mare della splendida località di Finale Ligure si colorerà con bandiere, stand e i big truck dei principali team e aziende del panorama mondiale della bike industry. L’appuntamento è uno di quelli che scotta, una di quelle occasioni che capitano una volta l’anno se tutto va bene. Non solo i più forti piloti di enduro al mondo si contenderanno il titolo di vincitore della Serie Mondiale EWS, ma le aziende esporranno i nuovi modelli 2016 e apriranno le porte ai curiosi e appassionati permettendo a tutti di vivere a pieno la grande area paddock di Finale Ligure e lo spirito delle corse. Numerosi trail del finalese saranno aperti e percorribili, compresi quella della EWS ma solo il Lunedì. In arrivo per FLOW diverse aziende con le loro flotte di bici e tutti avranno la possibilità di testare i nuovi modelli direttamente su alcuni dei sentieri più belli al mondo. Tutto questo è...